In quali database siete indicizzati?

Ci siamo registrati su Google Scholar. Installando su Firefox Scholar h-index calculator si può vedere il nostro indice h – o anche l’h5 – e confrontarlo con quello delle principali riviste italiane.

Abbiamo inoltre concluso positivamente la trattativa, partita da una loro proposta, per l’indicizzazione su ebsco. Siamo, naturalmente, nel catalogo ACNP dei periodici italiani, e inclusi nel patrimonio di molte biblioteche del mondo: un piccolo campione si può vedere su Worldcat. Facciamo orgogliosamente parte del DOAJ. Ci siamo accorti di essere anche sul portale Treccani e in molti altri posti ancora, come può vedere chiunque sappia usare un motore di ricerca. Non abbiamo intenzione di farci indicizzare da Scopus o da Wos, almeno  finché i loro database, parziali, proprietari e ad accesso chiuso, verranno usati per la valutazione della ricerca.

Gli articoli ospitati dall’archivio Marini, grazie al plugin nbn, vengono anche depositati legalmente come documenti digitali nelle bibiioteche nazionali.

Accessi: 318