Ma non c’è un modo più semplice?

In effetti, sì. Stiamo sperimentando la revisione paritaria aperta: chiunque può fungere da revisore, commentando l’articolo di volta in volta sottoposto alla procedura. Chi commenta fa un favore all’autore, migliorando il suo testo, e uno a se stesso, facendosi conoscere. Per avere notizia delle call, basta seguire il nostro feed rss o il nostro servizio Twitter.

Accessi: 300