Aaron Swartz (1986–2013). Una vita per la cultura libera e la giustizia sociale

Naturally, doing things like changing the university are much harder than simply becoming yet another professor.

Chi fosse interessato a leggere il tributo ad Aaron Swartz curato da Bernardo Parrella e Andrea Zanni può prelevarne una copia anche dall’archivio Marini, qui.  Il libro contiene un contributo già apparso su queste pagine, ma anche, e  soprattutto, molto altro: la traduzione di alcuni post, riflessioni e interventi di Swartz (*), svariati articoli e scritti di amici e attivisti, materiali sull’accesso aperto e la cultura libera e un’ampia sezione di link e risorse di approfondimento.

(*) Compreso Legacy,  da cui è tratta la citazione in epigrafe (Bernardo Parrella, pp. 12-13)

Tags:

Accessi: 136

One thought on “Aaron Swartz (1986–2013). Una vita per la cultura libera e la giustizia sociale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *