Tetradrakmaton

Il Critone di Platone

Bollettino telematico di filosofia politica
btfp

Il modello della techne (47b-48b)

Se il logos deve essere preso sul serio, diventa anche legittimo discriminare fra opinioni, accettando quelle che reggono a un esame razionale e rigettando le altre. Socrate, però, deve dimostrare che questo è vero anche per l'ambito politico e morale. A questo scopo, egli trae spunto dal modello della techne, cioè del sapere tecnico-scientifico che aveva già avuto ampio riconoscimento. 6 Un atleta, chiede Socrate, prenderà in considerazione l'opinione di chiunque o non piuttosto quella del medico o del maestro di ginnastica?

Critone gli risponde che certamente questi preferirà l'opinione degli esperti, in modo da non danneggiare il suo corpo. Ma allora, prosegue Socrate, è lecito fare lo stesso discorso anche per il giusto e per l'ingiusto:

E dunque, o carissimo, noi non dobbiamo affatto tenere in considerazione quello che diranno di noi oi polloi [i molti, la moltitudine, la massa], bensì ciò che dirà quell'unico - e la verità stessa - che conosce il giusto e l’ingiusto. (48a)

Pertanto, come per la salute del corpo teniamo in considerazione il giudizio dell'esperto, così dobbiamo fare anche per quanto concerne il vivere bene, cioè in maniera decente e giusta. (48b). Non si vede perché in un caso dobbiamo riconoscere autorità al logos mentre nell'altro ci si debba affidare acriticamente a quello che credono i più.

L'argomento di Socrate per estendere la giurisdizione del logos dall'ambito tecnico-scientifico a quello morale e politico si basa su una analogia fra il bene del corpo e il bene morale. Questa analogia - si potrebbe obiettare - è tuttavia problematica, se non viene ulteriormente fondata. La salute del corpo è un bene in quanto utile, mentre il bene morale sembra diverso dall'utile, dato che, per esso, può perfino accadere di agire contro il proprio vantaggio - come finirà per fare lo stesso Socrate, scegliendo di non sottrarsi alla sentenza. Socrate, però, qui vuole provare soltanto che non è affatto vero che nelle questioni pratiche ci si debba necessariamente affidare al giudizio dei molti: esistono infatti ambiti pratici - quelli governati dalle technai - nei quali anche il democratico più convinto sceglierebbe di affidarsi a degli esperti, e dunque a ragioni per loro natura minoritarie.



[ 6 ] La prima techne ad essere formalizzata fu la medicina, grazie alla scuola di Ippocrate di Coo - il cui giuramento viene tuttora pronunciato dai medici.

Creative Commons License

Il Critone di Platone by Maria Chiara Pievatolo is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.
Based on a work at http://btfp.sp.unipi.it/dida/critone